Come avere un look perfetto nel giorno delle proprie nozze

Per alcune entrare in un negozio e scegliere l’abito da sposa rappresenta un sogno che diventa realtà; per altre, invece, che in genere sono anche quelle più tentennanti e insicure, il negozio in cui provare gli abiti da matrimonio può rivelarsi un luogo stressante che mette a dura prova sia la propria autostima che il proprio budget. Per questo abbiamo deciso di darvi qualche consiglio per districarvi al meglio tra commesse sbrigative o altezzose e tra stili, materiali e modelli completamente diversi tra loro.

come avere un look perfetto il giorno delle proprie nozze

La prima cosa da fare è prendere tempo. Non andate di fretta: entrate nel negozio che avete scelto di visitare e fate un bel respiro ma tenere a mente poche, semplici, ma efficaci regole. Innanzitutto ricordatevi che sarete la protagonista indiscussa del vostro matrimonio e che avere il diritto di scegliere ciò che considerate il meglio per voi. In questo senso, è preferibile non portarsi dietro sorelle, damigelle o suocere invadenti che potrebbero scoraggianti ad ogni passo con commenti poco felici. Per scegliere l’abito perfetto, è importante valutare l’aspetto più importante: la struttura fisica della sposa. Non tutto sta bene a tutte ed è per questo che, pur avendo giustamente un’idea da cui partire nella scelta dell’abito da sogno, è importante guardarsi allo specchi e prendere atto di come si è davvero in quel momento e stabilire, a partire dalla propria fisicità, il modello che più si addice a mettere in risalto i propri punti di forza e a nascondere – di conseguenza – quelli deboli.

Come scegliere il taglio dell’abito da sposa

Parlando di proporzioni giuste, in linea di massima, il corpetto dell’abito da sposa dovrebbe misurare circa un terzo della lunghezza di tutto l’abito; la gonna, invece, dovrebbe coprire i restanti due terzi. La fisicità, poi, dovrebbe guidare la sposa nella scelta del modello giusto: se si hanno i fianchi larghi, sono decisamente da escludere gli abiti da sposa a sirena in favore degli abiti dal taglio ad impero. Se avete un seno importante, invece, abbandonate in fretta l’idea di indossare un abito senza spalline; invece, per chi ha la vita larga la scelta migliore va verso abiti dalla linea dritta con corsetti dotati di stringhe regolabili che sottolineano il punto vita. Insomma, il consiglio che vale per tutte è questo: siate oneste con voi stesse e puntate a valorizzare i vostri punti di forza.

Prima di scartare qualcosa, provatela!

In secondo luogo, è fondamentale indossare un abito prima di giudicarlo. Non saltate a conclusioni troppo affrettate e prima di giudicarlo, indossatelo! Inoltre, non c’è da perdersi d’animo nemmeno se non si trova il modello che si cerca al primo colpo: è importante concedersi il tempo di trovare quello giusto e non accontentarsi o farsi convincere ad indossare un modello che in fondo è completamente diverso da quello che si aveva in mente. Un aiuto per non perdere mai di vista il mood giusto è portare con voi una foto della location del ricevimento e qualche pagina strappata dai giornali di wedding planner con gli scatti che rispecchiano perfettamente la vostra visione del matrimonio.

Come scegliere gli accessori

Una volta scelto l’abito da sposa, non significa che il vostro compito sia finito. Con la scelta dell’abito, in effetti, si è solo alla metà dell’opera. Gli accessori, infatti, sono parte integrante della vostra mise: velo, scarpe, bijioux, e guanti. E’ importante acquistare tutti gli accessori nello stesso posto per farvi un’idea del look nel suo complesso. Per personalizzare il vostro aspetto, sarà sufficiente aggiungere un piccolo tocco personalizzato ed effettivamente anche il più semplice degli abiti diventerà solo ‘vostro’.

Un altro acquisto da ponderare con attenzione riguarda quello delle scarpe. Queste, in effetti, possono stravolgere completamente l’abito scelto e dargli uno stile piuttosto che un altro. E’ possibile optare per scarpe in pendant oppure optare per una scelta a contrasto che vada a staccare, con la dovuta delicatezza, rispetto al resto dello stile. Il tacco, com’è noto, slancia la figura femminile e ne migliora il portamento, ma è bene non esagerare con i centimetri a meno che non siate super abituate ad indossare i tacchi altissimi. In tutti i casi, è consigliabile sceglierne sempre un paio con il plateau interno in modo da essere le regine della cerimonia e non stancarvi fino all’ultimo ballo. Inoltre, se prevedete una cerimonia su un prato o in un giardino, evitate il tacco a stiletto o sprofonderete inesorabilmente.

Infine, la lingerie deve essere scelta con molta attenzione perché sarà l’arma segreta che vi permetterà di sentirvi a vostro agio durante l’intera giornata: è importante scegliere un abbigliamento intimo di qualità che sia strutturato per rafforzare i punti di forza del corpo e camuffare tutti i difetti. Tecnicamente si chiamano gli shaping e i più belli sono in colori neutri in modo da risultare completamente invisibili sotto il vestito. Se li considerate poco sexy, niente paura. Per la prima notte di nozze vi cambierete ed indosserete il vostro prezioso ed elegante completo intimo in esclusiva per vostro marito. In ogni caso, ricordatevi sempre che nel giorno delle vostre nozze dovete celebrare l’amore e la felicità ed è per questo che è necessario sempre scegliere qualcosa che sia in grado di valorizzare al meglio la sposa e di farla sentire a proprio agio. Insomma, siate voi a dettare le regole e non gli altri.



Potreste trovare interessanti anche questi articoli:





Lascia un Commento

Si prega di inserire solo commenti inerenti l'articolo e l'argomento trattato.